Bump it up

bump it up
Lo scorso anno, di questi tempi, cercavo disperatamente vestiti in cui entrare. Vestiti larghi. Possibilmente in cui rientrare post pancia. Possibilmente non neri. Possibilmente leggeri o a maniche corte in caso di caldana da ormone impazzito. Ho provato ad acquistare qualcosa su asos. Francamente è stato piuttosto fallimentare. Un’amica mi aveva detto che le taglie erano ridotte, così ho ordinato una-due taglie in più. Papàdifilippo si è fatto grasse risate mentre li provavo e continuavo a sostenere che tutto sommato potevano andare… Detto ciò avevo speso poco e il reso è andato a buon fine. Ieri ho dato un’occhiata all’offerta per questo autunno/inverno, pensando ad una cara amica, che ormai ha una pancia che non passa inosservata. Qualcosa c’era. Anche scontato. Chissà se ha voglia di fare un tentativo anche lei!

vestito asos maternity oro

top ciliegia maternity

vestito a quadri maternity

pantaloni marroniMONTGOMERY BLUE

ps i miei possibilmente sono stati poi ampiamente soddisfatti in un sofisticato atelier qui a Torino (via Mazzini). Autopsie Vestimentarie. Maglie, bluse, vestiti sapientemente strutturati e destrutturati. Tessuti meravigliosi. Niente di pre-maman, chiaramente. Ma tutto assolutamente perfetto anche con pancia al seguito.

ps 2 bump it up è il titolo di un libro, disponibile solo nella versione originale in inglese, che insegna come vestirsi in gravidanza. Io ho passato lo scorso inverno a dirmi ora lo compro.

Annunci

Pance

maternity picture by birgitte brondsted

Due mie carissime amiche hanno la pancia. Quando ci penso non riesco a trattenere il sorriso. Tra poco le rivedrò e sono certa di trovarle bellissime. Voglio convincerle a farsi fotografare. Così su Pinterest ho creato una cartella piena di scatti. Romantici. Come questi di Birgitte Brondsted. Un’expat danese che vive in Italia e che ho scoperto atterrando su a dusty olive green, mentre cercavo qualche ispirazione interessante su Copenaghen.
maternity picture by birgitte brondsted

maternity picture by birgitte brondsted

maternity picture by birgitte a dusty olive greenENG: I’m collecting maternity pictures on Pinterest for two very special baby bumps that I cannot wait to meet. I want to inspire them so they can recognize that get photographed during pregnancy is a must do. I found pictures above super romantic. The photographer is a talented Danish expat, Birgitte, who I found while I was looking for some trip tips for Copenhagen. Her blog, a dusty olive green is a inspiring and peaceful web destination.

 

Destra o sinistra?

nursering bijoux ringIn gravidanza mi si accorcia la memoria. Dimentico. Non ricordo. Smemorizzo. Allattando la situazione non è migliorata. Per cui prima di allattare faccio sempre la conta. Da quale devo cominciare? PoupKé ha creato una linea di bijoux che risolve ogni dubbio. Très chic!

nursering bracelet

je voudrais parler francoise

collage

Il collage qui sopra è ciò che ho comprato ieri pomeriggio. L’ho comprato al buio. Su Cousette. Appunto perchè non parlo francese. Ed al buio leggerò anche i due libri. Che poi su Amazon o non c’erano o costavano un’enormità di più. Quindi praticamente ho fatto un affare, no? E per fortuna che non sono più incinta. Altrimenti avrei comprato anche due, tre cartamodelli per pancione su questo sito che non ho capito se è un blog che è diventato negozio o un negozio che ha aperto un blog. Comunque si tratta di cartamodelli per donne incinta, così francesi! J’adore!

ps. papadifilippo se sei capitato di qui, fai un favore alla nostra famiglia: cambia la password di accesso a paypal.

ENG: Above a collage including what I bought yesterday on Cousette, wonderful French web store. Given I do not speak French; I’m not sure on what I will receive. Still one of the books was priced more than double on amazon so at least it was a bargain! I have found another interesting site, a collection of pattern dedicated to pregnant women: deuxieme arrondissement. I strongly recommend to papàdifilipo changing our PayPal password so I cannot access it anymore…

Baby announcement

baby announcement idea

baby announcement idea

baby announcement card

baby announcement 5baby announcement idea

baby announcement ideaNoi l’abbiamo detto con una delle immagini dell’ecografia. Quella di Filippo l’avevo arrotolata con un nastro arancione. Quest’estate invece ho usato un nastro bianco. E mi sono portata nella borsa quella piccola pergamena durante tutto il viaggio in America. Che “il secondo” l’abbiamo dichiarato solo una volta tornati (sani e salvi!). All’estero scattano foto. Creano biglietti. A volte molto creativi. Spesso ricchi di ironia.

ENG: When I was expecting Filippo, my bump announcement was a scan picture I rolled in a silk orange ribbon. Last summer, I do the same. I chose a white ribbon this time. And I carried this little parchment all the way during our holidays in US. Because we want to announce immediately once (safe and sound!) back. Abroad they use to have ad hoc shooting. Cards. Often very creative. Frequently very funny. 

Photos source: pinterest

Project life

project lifeL’idea è semplice. Un raccoglitore. Ritagli fantasia perfettamente coordinati. Istruzioni su come assemblare il tutto. Ma anche tanta libertà. Di organizzare. Mischiare. Aggiungere. Personalizzare. Project life mi piace perchè è un invito a custodire i propri ricordi. Quando è nato Filippo mia zia mi ha regalato un quaderno: “Scrivi, il tempo si mangia tutti i ricordi!”. Aveva ragione. Pensavo mi sarei ricordata tutto. Ed invece mi rendo conto di essermi persa tante parole per strada. Parole che ha detto lui. Pensieri miei. Piccoli tesori. Ero curiosa di sapere cosa ne pensassero le “scrapper” serie. Così ho navigato un po’ per l’ASI. Ho scelto un’esperta. Ed scoperto che lo aveva appena recensito con entusiasmo!

ENG: Here is an example of simple idea that is borderline genius. A binder. A pack of page protectors. A kit of journaling, titles, front and back page cards. Becky Higgins is a lucky and smart women, who has been able to turn passion into a job and profitable business. Her Project life is becoming more and more popular. I discovered it via Elise Blaha Cripe blog, above a picture from her 2012 project life (by the way, she is pregnant, too. She often post nice tips and ideas). I found it perfect scrapbooking project. For beginners, because you have all the elements you need, fun pattern already nicely assorted, tutorial to assemble them with your own pictures, free downloadable extra. For master-scrappers, because it works as nice platform to start from and completely personalized. And even for who is not interested in scrapbooking at all, but just want a nice photo-album and record memories. I have to admit that I failed to do it properly when Filippo was born. There were many thoughts, words I believed I would keep in my mind for ever. While they are gone. This seems a cool tool to hedge in them without too stress, time and commitment.

 

Language of flowers

Linguaggio_segreto_fiori-“Il giovedi mattina la bambina non fece altro che mangiare. Si svegliò per il primo pasto alle sei di mattina e continuò ad attaccarsi al seno, addormentandosi a metà poppata ogni mezz’ora. Se cercavo di staccarla si svegliava di colpo e cacciava un urlo assordante. Dormiva solo con la faccia affondata nella mia pelle nuda e quando cercavo di metterla giù, anche se sembrava profondamente addormentata, comciava a strillare finchè non l’attaccavo di nuovo al seno…” Il linguaggio segreto dei fiori

Le ultime settimane di gravidanza sono un po’ noiose. Vorresti fare un sacco di cose, ma hai il fiato corto. E la pancia pesante. Leggere è un’ottima distrazione. Io leggevo pagine e pagine di manuali. Tracy Hogg, SOS tate, guide ironiche. Non riuscivo a concedermi un romanzo. Eppure la storia intensa e romantica di Victoria raccontata da Vanessa Diffenbaugh mi avrebbe fatto bene. Perchè non racconta solo dei fiori, come dappertutto sottolineato. Racconta (anche) l’essere madre. La sfida con se stesse. L’istinto e il desiderio. La paura. La brutalità. E il dolore che brucia quando il nostro spirito di sopravvivenza riesce ad aver la meglio sull’ idea distorta che a volte abbiamo della maternità.

Fiori che potrebbero essere utili: frasinella (parto), cinquefoglia (figlia diletta), corniolo (amore che sfida le avversità), liatride (ci riproverò), Muschio (amore materno), primula maggiore (fiducia), stellaria e glicine (benvenuto).

ENG: Latest weeks of pregnancy are usually boring. Despite you have many ideas of things to do, places to go, a bigger and bigger belly makes any walks challenging as tracking. Reading is good hobby for this period. At the beginning of my first maternity leave, I used to read a lot. 100% baby care books. Tracy Hogg, italian super nannies, etc. This time I want to focus less on “learn” more on “just for fun”. I have just read last page of “Language of flowers: A novel” by Vanessa Diffenbaugh. I believe that it is do a worth reading book during pregnancy. This novel is super successful, top selling all over the world. Many people are fascinated by the use of the language of flowers. They are frustrated by Victoria’s fears and mistakes. What impressed me more is the way motherhood is pictured. Exciting. Complicated. And definitely realistic. As appendix of the book, the author included small “vocabulary” of flowers language. I pick up couple of flowers nice to know: Dittany of Crete (birth), Cinquefoil (beloved daughter), Cornel tree (love goes over adversity), Lichen (confidence), Moss (mother love), Wisteria (welcome).