Kampini

Kampini 3

Venerdì sono andata a comprare il pane. Un fatto insolito per me, perchè amo molto il pane e finisco sempre per mangiarne troppo. Così, da tempo, ho deciso di depennarlo dalla lista della spesa (con sommo dissappunto di papadifilippo). Davanti al forno (la panetteria Ficini, un luogo meraviglioso, il migliore a Torino, secondo me), c’è un bel negozio di design per bambini, Design prodige. Solitamente, ne guardo solo le vetrine, perchè ci passo davanti di domenica (nella stessa via, c’è una validissima gelateria, Mara dei Boschi). Venerdì, ne ho potuto, finalmente, vagliare la porta. Quando entro in un negozio per bambini, senza accorgermene, come per una deformazione professionale, faccio la spunta di ciò di cui ho già scritto su questo blog e ciò che trovo nuovo e che potrei pubblicare. La somma dei due, mi da un’idea di quanto il negozio mi piaccia. E chiaramente, le idee nuove, valgono il doppio. Designprodige ha ottenuto un ottimo punteggio. Tra i vari, ha catturato la mia attenzione il ping-pong di Kickpack (la stessa del calcio balilla, segnalato tempo fa). Bello per dei bambini, bellissimo per degli adulti! Approfondendo sul sito dell’azienda, ho trovato, poi, Kampini, che mi ha letteralmente rubato il cuore. 


kampini

kampini 2
Kartonikartoni 2
tennino

I video pubblicitari su youtube sono divertenti ed allegri, come i prodotti (e ne spiegano bene le caratteristiche).

 

Zoo

hm cuscino dinosauro

La grande passione di Filippo sono gli animali. La vecchia valigia di pelle gialla che mi faceva da comodino ha traslocato sotto il suo letto ed è diventata il contenitore dei suoi animali. Li classifica: carnivori vs erbivori, di cielo, di terra o di mare, con le ali o con la coda. Sogna di diventare un etologo o un veterinaio. E vorrebbe animali dappertutto. Lenzuola da leopardo. Piatti da elefante. Felpe da pinguino. Cuscini da dinosauri. Appendiabiti da lupi ed agnelli. Lampade da volpe. Passamontagna da orsi.

appendiabiti-il-lupo-e-l-agnello elefante lampada-civetta-bianco lampada-volpe-rosso leopardo passamontagna-orecchie-pelliccia-sintetica-gaby-grigio-chine popupshop-popupshop-loose-sweat-panda

  1. H&M home, 2. Eno, 3. Zara Home, 4. Goodnight Light, 5. Ferm Living, 6. Zara Home, 7. Talc, 8. Popupshop

Tuta

bang-bang-copenhagenHo una particolare avversione per le tute da ginnastica. Dì altro canto per me la camicia andrebbe resa obbligatoria anche per andare in spiaggia! Purtroppo se c’è il nuoto il lunedì, il judo il martedi, la ginnastica il giovedì e di nuovo judo il venerdì, non si ha grande scelta. Si può solo cercare di arginare il male. Con pantaloni della tuta molto, molto, belli.

Foto: 1. Bang Bang Copenhagen, 2. PopUpshop, 3,4, Zara, 5. Salt City Emporium, 6. Noé
 and Zoë, 7. Minirodini, 8. Beau Loves graphic XO

leggings-baggy-zebra-nero zara jaspe zara joggins felpa

salt

no_zo

miniridini

davenport_pants_oyster

BELOVED SPONSOR: Stokke Steps Sedia

Sedia stokke stepsMi piace che nella casa di una famiglia, la presenza di bambini sia evidente in ogni stanza. Evidente con discrezione. Evidente con armonia. E’ una questione di ricerca. La ricerca di un equilibrio e di una nuova estetica. Nell’arredamento, come nella vita delle persone che quella famiglia la compongono. Come tutte le ricerche richiede uno sforzo e partecipazione. Ma paga frutti generosi. Quello che offre Stokke a chi crea od allarga la propria famiglia è un percorso di ricerca semplificato. Perché chi ha progettato e costruito i prodotti della Stokke ha già trovato l’equazione perfetta tra “a misura di bambino” e “a misura di genitore”. Ha già capito dove è nascosto l’equilibrio tra dare il meglio ai propri figli ed avere il meglio per sé.

Sedia stokke steps bambino

 

Quando ho visto per la prima volta la nuova sedia Stokke Steps ho pensato proprio a questo.

 

sedia stokke steps bambino

sedia stokke steps bambino

Sedia stokke steps con baby seat

Perché questa sedia è bella. E’ comoda. E’ sicura. E’ pratica. E’ poliedrica. Quando il bambino è ancora troppo piccolo per rimanere seduto da solo, si può fissare la sdraietta alla sedia e guardarsi tutti negli occhi. Il tavolino del kit seggiolone è grande e si pulisce in una passata di panno. Le cinture di sicurezza sono a cinque punti, a prova di bambino avventuroso ed intraprendente (come Antonia, che nel seggiolone precedente, si “liberava” in un soffio e cercava di uscire). Ogni kit (sdraietta, baby seat, tavolino) è venduto separatamente, così si può accessoriare esattamente come serve. E mentre cresce il bambino, la sua sedia cambia con lui.

BELOVED SPONSOR: Family Nation

family nation collagev2

Ci sono persone che lasciano lavori meravigliosi e privilegiati per buttarsi ad inseguire un sogno. Il sogno di creare qualcosa di utile. Concreto. Fruibile. Il sogno di migliorare la vita degli altri. Il quotidiano di neo genitori e piccoli bambini cui servono gadget più intelligenti. Di mamme che allattano e hanno bisogno di rimedi efficaci e della lingerie che metta il buonumore. Di papà attenti nel vestire i propri bambini con tessuti che rispettino la loro pelle e siano prodotti rispettando la pelle degli altri.

Il sogno di fare impresa nel proprio paese, offrendo indietro tutta l’esperienza accumulata vivendo nel paese degli altri.

Le scoperte. La cultura.

Family Nation ha una storia così. La storia di Emilia e di suo marito Aiden, giramondo e cittadini del globo. Diventati genitori all’estero, si sono confrontati con altri genitori expat ed hanno raccolto ogni consiglio su quel prodotto che in Norvegia hanno tutti, ogni suggerimento su quella marca che in Canada è pluripremiata. E poi si sono buttati nell’avventura di tornare in Italia e creare il loro negozio online, con una scelta selezionatissima di marche, personalmente testate, rigorosamente valutate. Tutte con, alle spalle, un storia. Un’altra.

La storia di Hannah Evans che ha fondato Piccalilly dopo aver perso il lavoro nel 2006. Ed ha volato fino in India per conoscere il produttore di cotone con cui avrebbe costruito la sua linea di vestiti da bambini.

La storia di Becothings, distribuito in esclusiva da Family Nation in Italia, e di una start-up di Londra fondata da due giovani designer con il sogno di creare qualcosa di bello e pulito, sostenibile ed ecologico.

La storia di Gabriella Pardo, artista colombiana ora di base a Berlino che produce i suoi giocattoli con amore per i dettagli, la sicurezza e la qualità dei materiali.

La storia di Wee Gallery, altro marchio in esclusiva, creato negli Stati Uniti da due genitori che dopo aver letto e riletto su come i neonati ed i bambini imparano ed osservano, hanno studiato e prodotto dei giochi adatti nelle diverse tappe di crescita.

Storie. E scelte. Di comprare quello che serve. Di investire su qualcosa che dura. Di preferire qualcosa di buono.

Nella foto: 1. Adesivi da parete riposizionabili Wee Gallery; 2. Cuscino chitarra in cotone bio e stampato con colori atossici Gabriella Pardo; 3. Set pappa ecologico e biodegradabile di Beco Thing; 4. Reggiseno superelasticizzato da gravidanza ed allattamento Boob; 5. Aqueduck, prolunga per rubinetto e lavarsi da soli ed in allegria; 6. Art Card in bianco e nero per neonati Wee Gallery; 7. Poncho accappatoio in spugna di cotone bio Piccalilly; 8. Vestitino e culotte in tessuto biologico stampato con colori atossici certificati Organics for Kids

Improvvisamente

vintage rulerImprovvisamente ti giri, lo vedi correre davanti a te e pensi “Com’è grande”. Improvvisamente, lo prendi in braccio e ti accorgi che non è più un cucciolo. Improvvisamente, può scendere le scale senza tenerti la mano. E non è il fatto in se che sia cresciuto che ti tocca. Ma quell’improvvisamente. Quella sensazione di non essertene accorta. Il dubbio di averne goduto abbastanza.

lovestruckinterior ruler 3

Lovestruck interiors ruler

Lovestruck interior 3

ps improvvisamente ti viene in mente che ti piacerebbe un metro vintage, di legno, per la stanza dei tuoi bambini. E scopri che il mondo ne è pieno, quasi che, da sempre, non si sia prodotto che questo. I più belli secondo me sono quelli di Lovestruck Interior (nelle foto).

Moover

carrozzina primi passiVolevo condividere il regalo che ha ricevuto Antonia per il suo primo compleanno. La Moover è una ditta di Copenhagen che ha come missione il giocattolo di qualità. In effetti, questa carrozzina sembra un giocattolo creato in altri tempi. Esiste anche in versione mini. Io non vedo l’ora che Antonia non la voglia più per metterla vicino alla mia poltrona preferita e raccoglierci le mie riviste.

IMG_2833
carrozzina primi passi

 

carrozzina primi passi