personalissimamente mamma

Durante i giorni di quest’estate ormai agli sgoccioli, mi sono ritrovata spesso a pensare, “sono diventata come mia madre”. Mi riconoscevo in lei nelle mie estenuanti preghiere: “Mangia!”, “Stai seduto composto?”, “Metti a posto il pigiama?” e di nuovo “Mangia!”, “Stai seduto composto?”, Mangia!”. Mi riconoscevo nella sua stanchezza.  Mi riconoscevo nella voglia di uscire, vedere gente, fare altro.  Quando ero piccola la mia mamma non mi piaceva un granchè. Ogni tanto tira fuori una vecchia agenda, dove scarabbocchiavo quando facevo la seconda elementare e mi fa vedere una pagina dove avevo scritto che non mi capiva e non sapeva nulla di me. Eppure adesso questo mio assomigliarle mi commuove. Mi domando che ricordi avranno di me i miei bambini quando saranno grandi. Mi dico che devo decidermi a comprarmi un profumo. E vestirmi sempre dello stesso colore. O portare sempre lo stesso gioiello. Creare un’imagine molto tipizzata di me stessa. Ma poi penso che il più grande dono della maternità sia proprio questo. Poter essere uguale a tante altre donne. Altre mamme. Signore su un autubus. Ma personalissimamente la mamma di Antonia e Filippo. Unica.

ps ciao, sono tornata!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...