4 etti di amore, grazie

Ieri ho letto un libro. Invero lo avevo già iniziato da un po’. Ma ieri gli ho dedicato un po’ di tempo. E l’ho finito. (in piedi, davanti alla finestra, perchè a sorelladifilippo piace stare in braccio, farsi dondolare ed intanto guardare un po’ fuori). Ho bisogno di fare almeno una cosa al giorno. Tipo imparare a fare  la torta di mele. Passeggiare in un posto nuovo. Leggere un libro. E ci vuole grande determinazione. Perchè farsi travolgere da lei, dai rutti e gli svomitazzi è facilissimo. E perdere tutta la giornata. Perdere tutto questo tempo, che vorrebbe tanto essere libero. Ci vuole anche un po’ di sana sventatezza. Per cambiare un pannolino in meno. E prendere una sana boccata d’aria in più.

“4 etti di amore, grazie”, l’ultimo romanzo della Gamberale, racconta di due donne allo specchio attraverso la loro lista della spesa. Due modi di rincorrere la vita molto diversi. Disparati ingredienti. Ma la stessa tentazione. Guardare nel carrello dell’altra. Immaginare nella vita della ragazza accanto a te quello che manca nella tua. Un vizio che appartiene a molti. A volte irresistibile. Soprattutto quando “l’altra” è un giusto mix di conosciuto e sconosciuto. Così da riempiere i puntini tra le briciole di fatti che effettivamente possiamo attribuirgli, con tutto quello che pare alla nostra fantasia. Un gioco che in fondo se condotto bene potrebbe anche aiutare. A capire la distanza tra cosa vogliamo e cosa facciamo. O tra cosa pensiamo di volere e cosa poi in effetti ci fa stare bene. Ma (troppo) spesso è solo un passatempo per chi non sa come rincorrere i propri sogni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...