25 Rules for mothers of boys

carmen de lavalladeOggi sono inciampata in questo articolo “25 regole per madri di figli maschi”. Non ho saputo resistergli. Io mi sento molto una madre di figlio maschio. Secondo me le differenze di generi (e ruoli) esistono. Non le trovo rappresentate nei paradigmi dell’azzuro vs. il rosa. Macchinine vs. bambole. Gonna vs. pantaloni. E non le ritengo ingessate. Ma ci sono. Quindi mi piace insegnare a Filippo ad essere un uomo galante e cavaliere. A saper fare il primo passo (cosa che invero insegnerei anche ad una femmina, ma non era più bello quando lo sapevano fare anche gli uomini?).

Nell’elenco che ho letto questa mattina, mi sono piaciute in particolare tre regole.

Insegnagli a ballare. Che per me significa anche a lasciarsi andare. Fallo perdere. Imparare la sconfitta. Che saper perdere ed accettare i propri limiti con umiltà è importante per imparare a focalizzarsi su quelli che sono davvero i propri talenti.

Portalo in un posto nuovo. La mattina mentre siamo sul bidet, facciamo finta di essere in aereo. Di solito andiamo a Las Vegas. Oggi è voluto andare a San Francisco. Chissà se vale come posto nuovo.

Nella foto (trovata su tumblur) la ballerina Carmen de Lavallade con il suo bambino di 3 anni.

Advertisements

3 thoughts on “25 Rules for mothers of boys

  1. me li devo leggere con calma ed attenzione, è un periodo difficile per me e per il mio maschietto adorato, speriamo di trovare qualche pillola di saggezza che mi aiuti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...