Cose che le nuore non dicono…

Importante premessa ai contenuti di questo post. Io adoro mio suocera. Tanto che non la penso mai come suocera, ma sempre come mammadipapàdifilippo. Eppure capitano. Frasi dette al momento sbagliato. Seppur con innocenza. Gesti mal riusciti. Da farsi scivolare via. Per cui a volte mi dico, se succede a noi…chissà gli altri… Il mio piccolo elenco di cose non dette. Per farsi due risate. E soprattutto prendere certe affermazioni per quello che sono. Il pensiero di una mamma (quella del padre di vostro figlio) innamorata!

“E’ uguale a mio figlio”- capitolo somiglianze. Il giorno dopo la nascita di Filippo, la mammadipapàdifilippo si è presentata in ospedale con le foto del figlio appena nato, esclamando “E’ uguale, è proprio uguale”. Ora, io devo ammettere che la somiglianza era netta. In più, non avendo io neanche una foto appena nata, era ben difficile sostenere una teoria diversa. Comunque. Sebbene sia uguale a lui. La pancia l’hanno tagliata a me. Per cui limitiamoci a un “Quanto è carino!”

“Come si attacca?” – voyeurismo da allattamento. Ok, io non ero una di quelle easy nell’allattare. Piuttosto affetta da pudore e riservo. E la mammadipapàdifilippo è pur sempre un’altra donna. Nonchè io avrei potuto allontanarmi. Eppure rimane il fatto che quando si metteva appiccicata a guardare il nipote afferrare la mia tetta, avrei tanto voluto urlare, “Un po’ più in là, no?”

Fa la cacca tutte le volte che mangia. Il papàdeltuobambino non la faceva. Il tuo deve avere qualche problema.” – Della serie: mio figlio ha superato incolume i 18 anni, ho una laurea di medicina pediatrica ad honorem. Questo episodio non appartiene a me. E’ di una mia amica. E di sua suocera che non sapeva che aveva un figlio stitico. Beata ignoranza!

“Io non voglio dir nulla, ma secondo me…” La maestrina modesta. La frase più comune. Un modo carino (o subdolo?) di dire “stai sbagliando. Poichè la tua autostima come mamma è già in pericoloso equilibrio, io gli do’ una spintarella verso il baratro“. Non abbracciarlo. Abbraccialo. Non allattarlo. Allattalo. Tienilo sù. Tienilo giù. La contraddizione è sempre una strada molto fequentata. Spesso, solo per il dolce gusto di contraddire. Di dire la propria. Anche se è una propria qualsiasi. A cui rispondere, “Se non vuoi dir nulla, non lo dire. E lasciami sbagliare in pace”.

Annunci

2 thoughts on “Cose che le nuore non dicono…

  1. Ahahahaha splendido post! Io non posso fare la mia lista perchè dimentico subito o meglio non memorizzo proprio le cose che mi vengono dette e che non condivido/gradisco 😉

  2. splendido post. ne scriviamo uno anche sulle sorelle dei mariti? del tipo mentre allattavo mio figlio, mia nuora (si dice così?) mi guardava con un misto di invidia e sorpresa e poi senza pensarci mi disse, “certo che strano, chi l’avrebbe mai detto che tu avresti avuto tutto questo latte!”
    per la serie…chi te le dava due lire come madre?
    carina eh.
    altro che autostima…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...