Pinterest mood

Oggi è una giornata confusa. Fuori c’è un bellissimo sole. Quel sole di fine febbraio, che a Roma profuma di primavera. Che ti scalda la testa ed i pensieri. Ci sono decisioni da prendere. Notizie da ricevere. Annunci da pensare. C’è uno smalto della Kiko che ho comprato ieri. Compiacendomi della crescente democratizzazione dello sfizio futile ed umorale.  N.348.  Tra il grigio ed il verde militare. Ma ho rosicchiato due unghie. Bisogna aspettare. In giornate così in bilico. L’unico modo è lasciarsi ispirare. Dal bello. Dal gusto. E da ciò che ci piace. In giornate così mi salva la bacheca virtuale. La mia nuova droga. Pinterest.

Di Pinterest, in Italia in questi giorni si parla tantissimo. Solo questa settimana su Espresso. Corriere.  Panorama. All’inizio io guardavo e basta. Sfogliavo pagine di immagini, compiacendomi di quante cose belle ci fossero nella rete. Quanta poesia potesse cristallizzare uno scatto digitale. Alla ricerca di idee per il matrimonio della mia amica. Di una pettinatura particolare. Un lavoretto da ricreare. Poi ho voluto anche direttamente provare…

Pinterest è più facile da usare che da spiegare. Una volta nel giro, si istalla un bottone “Pin it” sulla barra degli strumenti ed ad ogni immagine che ci piace si schiaccia per “pinnare”. Si appuntano case da sogno. Scarpe. Torte. Frasi. Tutto la lista dell’immagini virtuali. Poi si seguono a scelta altri. (Come su twitter). E si può ripinnare. Io ho scoperto una tale Chiara Freri. Pinna immagini stupende. Rock ma romantiche. Tutte da far innamorare.

Su Pinterest domina l’affinità artistica. Il cervello di destra. La sensorietà. Non si è amici, ma si condividono ispirazioni. Si scoprono idee. E soprattutto si allargano i confini. Perchè parlare per immagini è universale e globale. Così ogni giorno scopri che altri utenti da i nomi stranieri, pieni di k, w, j, ed h impronunciabili ti hanno repinnato. Hanno i tuoi stessi gusti. Poca importa dove e chi sono. Perchè l’affinità di immagini, vale più di 1000 parole.

ps. a pinterest si accede su invito. si richiede sul sito. ma c’è una lista di attesa. se volete velocizzare, fatevi invitare da chi è già dentro. l’accesso in questo caso, viene attivato immediatamente. (e se volete un invito da me, non esitate)

Annunci

12 thoughts on “Pinterest mood

  1. Pingback: Lentezza «
  2. Pingback: Sposarsi «

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...