Sullo yoga con un neonato, sul tempo per sè e sull’essere genitori

Questo post è stato scritto da un mio caro amico. Che mi ha fatto un regalo di Natale. Si parla della pratica dello yoga insieme ai bambini, o meglio neonati. Ma soprattutto della ricerca di un nuovo equilibrio. Una volta diventati genitori. Tra ciò che si vorrebbe essere e fare. E ciò che si è. E si fa.
Consigli yogici per natale di Roberto Rega
La pratica dello yoga viene solitamente vissuta da soli oppure in gruppi chiusi, nelle classi di yoga. Chi lo pratica sa quanto sia bello, pieno, coinvolgente e magico, ma YOGA è un po’ di più della pratica sul tappetino e lo si può portare fuori, nella vita quotidiana.
La parola YOGA in sanscrito vuol dire UNIONE, comunione. Deriva dalla radice “yuj” che significa aggiogare, unire, concentrare la propria attenzione su.  Attraverso lo Yoga, nel suo senso più completo, è possibile vivere in UNIONE ogni momento della propria vita. Unione di corpo, mente e spirito… ma anche unione di se con gli altri, con la natura  e con il tutto. Vivere yoga è un atteggiamento nuovo, un modo diverso di fare esperienza.
Prova a vivere lo YOGA con il tuo bambino –  è facile ed è un grande regalo che, insieme, potete donarvi.
E’ possibile anche senza conoscere gli asana (posizioni) e il  pranayama (controllo del respiro e dell’energia).
Yoga con il tuo bambino è semplicemente  essere in UNIONE con lui.

Quando ci parli, lo osservi, lo ascolti, lo tieni in braccio, ma anche quando lo lavi, lo vesti o gli dai la pappa e quando lo fai addormentare.  Sei lì!
Vivi tutti i momenti con presenza e pienezza, con-centrato, ossia centrato su quello che fai!  Il bambino lo sente, sentilo anche tu! Questo è yoga ! Ed è yoga anche per te!  Puoi imparare a sentirti e ad ascoltarti.
Spesso travolti dagli impegni quotidiani, del bambino, del lavoro, della casa, temiamo di non avere più tempo per noi stessi. “Non ho più tempo libero!” E’ una frase ricorrente. Più lo inseguiamo, il tempo e più ci sfuggirà. Non vi sono due tempi diversi. Tu sei nelle cose che fai. E sta a te scegliere il modo di come “esserci”. Il tempo che trascorri con il tuo bambino è anche il tuo tempo. Lo stai dedicando a lui e anche a te. Non vieni privato del tuo tempo, perché è questo, è il tuo tempo.
Attraverso un atteggiamento più “yogico” non avrai più conflitti con il tempo, si dilaterà e ti sembrerà di averne a disposizione molto di più.
Lui, il tuo bambino, è un grande Yogi!
Lui è sempre in unione! I suoi pensieri non sono mai altrove. Dove è il suo corpo è Lui, vi è la sua mente e sicuramente il suo spirito, che è puro, grande e libero da ogni condizionamento.
Vivetelo insieme, in comunione, in armonia tra di voi e anche con tutto il resto, lui sarà più tranquillo, più sereno e tu con lui. La sensazione è la stessa di quando si è innamorati. E’ essere lì al 100 per 100, con il cuore aperto, quando tutto ci sembra più bello e ci sentiamo buoni, felici e ricchi spiritualmente. Abbracciamo il mondo!
Il viso è più rilassato, non ci sono tensioni, il corpo è morbido, la mente è lucida, limpida. E’ vero yoga.
Spesso le giornate sfuggono velocemente. Ora è natale, rallentiamo un po’ i ritmi, proviamo a prenderci dei momenti, a concederceli, a noi e al nostro bambino. Insieme a lui è più bello ed ha più valore.
Il cuore è già un po’ più morbido, chiudiamo gli occhi per qualche istante.. sentiamoci dentro… sentiamo il nostro bambino .. sentiamo intorno a noi…  Scopriamo lui e scopriamo una piccola parte nascosta di noi stessi. Provalo.. e dopo potrai raccontarci come è andata.
Esercizio:
Portiamoci in piedi (oppure seduti su una sedia) accanto al lettino del bambino, senza scarpe. In una posizione con la schiena eretta. I piedi sono ben poggiati a terra larghi come il bacino. Sentiamo l’appoggio dei piedi sul pavimento. Sentiamo il contatto con la terra, siamo ben radicati. Distendiamo la colonna. Inspiriamo ed espiriamo dal naso. Distendiamo le braccia lungo il corpo, con i palmi delle mani aperti e rivolti in avanti, rilassiamo le spalle e respiriamo. Gli occhi sono chiusi. Rimaniamo per qualche respiro.
Poi portiamo le mani sul nostro cuore, sovrapposte. Sentiamo l’energia che scorre nel nostro corpo. Dalla terra, attraverso i piedi e dal cielo, attraverso il capo. Sentiamola scorrere lungo la colonna, prima dall’alto verso il basso, fino alla terra. Poi dal basso verso l’alto, fino al cielo. Ci sentiamo percorrere da un flusso di energia, luminoso.
Ora portiamo le nostre mani sul bambino, una sul petto e una sull’addome. Trasmettiamo calore, energia “buona”, pulita. Sentiamo il respiro del bambino, calmo, regolare, naturale. Sentiamo anche il nostro, senza influenzarlo, lo osserviamo e lo ascoltiamo. Portiamo l’attenzione  sul ritmo dei due respiri,  che lentamente e delicatamente si accordano, in un respiro armonico.
Poi portiamo una delle nostre mani sulla sua testa, l’altra sul cuore e rimaniamo ancora qualche istante.
Lo culliamo dolcemente con una mano sulla spalla e una sul bacino. Contiamo lentamente fino a sette. Per due volte.
Ci riportiamo nella posizione iniziale con la schiena eretta, o seduti sulla sedia, o anche seduti in terra a gambe incrociate, o in ginocchio. Appoggiamo le mani sulle ginocchia con i palmi rivolti verso l’alto. Esprimiamo la gratitudine. Ripetiamo dentro di noi: grazie, grazie.
Chiudiamo gli occhi, giungiamo i palmi in preghiera, sentiamo l’amore.
Namaskar, Roberto.
Se avete domande sulle yoga (con e senza figli) o volete contattare Roberto, potete scrivegli alla mail: robertorega07@gmail.com
Annunci

3 thoughts on “Sullo yoga con un neonato, sul tempo per sè e sull’essere genitori

  1. Peró sarebbe bello se co fossero dei corsi di yoga da fare con il neonato. É un periodo della vita che comunque non si riesce a fare nulla perché il bambino sta sempre con noi e trovare delle situazioni rilassanti in cui trascorrere il tempo con il bimbo é molto salutare per tutti e due.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...