Maternity leave hobby

http://milasdaydreams.blogspot.com/

Quando ancora non esisteva in me il desiderio di un bambino e di una famiglia, era comunque già grande la voglia del periodo di congedo per maternità. Posso dire di averlo aspettato, come si aspettano a scuola le vacanze di natale. Poichè di una lunga vacanza credevo si trattasse! In effetti, il periodo che precede la nascita del bambino è una vacanza. Le ansie di una nascita prematura sono un pensiero passato. L’emozione incalza. La gentilezza di tutti e il diritto di precedenza nelle file fanno risparmiare un sacco di tempo e fatica. Ma è un periodo breve. A volte brevissimo, soprattutto se si lascia il lavoro alla fine dell’ottavo mese e
 si partorisce alla 38esima settimana (non il mio caso, invero, ma succede!).
In un battibaleno tutto quel tempo che si pensava di avere per prendersi cura di sè, puff!, è svanito! E il nuovo datore di lavoro è spesso molto più demanding di quello lasciato in ufficio.
Per chi è abituato ad avere un certo controllo della propria “agenda”, dei propri ritmi, può risultare piuttosto faticoso. Non per l’allattamento ogni 3 ore. Non per la fatica delle coliche. Piuttosto perchè non ci si sente libere. Soprattutto libere di testa. L’idea di questo blog è nata proprio dalla voglia e dall’esigenza di trovare un passatempo “sostenibile” e che “tenesse accesa” quella parte di cervello che sentivo trascurata.

Lo chiamano maternity-hobby e secondo me dovrebbero consigliarlo come l’olio VEA all’inizio dell’allattamento! 
Un bellissimo esempio di maternity leave-hobby è quello del blog Mila’s Daydream . Adele Enersen, è una copywriter finlandese e la mamma di Mila. Per distrarsi e dare sfogo alla sua fantasia, Adele ha pensato di fotografare la bimba mentre dormiva, trasformandola, attraverso coperte, libri o cuscini, nella protagonista di storie incredibili. Come quella in cui è un’astronauta tra le stelle. O quella in cui stringe la mano al lupo. Come accade spesso con gli hobby a cui si partecipa con passione ed ispirazione, le storie di Mila hanno avuto un incredibile successo. Ora le foto di Mila sono state tutte eliminate dal blog (tranne quella che ho linkato qui sopra), ma saranno presto raccolte in un libro (anche se digitando su google Adele Enerson se ne trovano ancora diverse).

Annunci

One thought on “Maternity leave hobby

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...